Cosa è il Conto Vendita

Il Conto Vendita è un sistema di vendita antico ma che solo ora grazie a Sales Italia viene modernizzato e proiettato verso una diffusione internazionale.
Il Conto Vendita si basa su forniture di merci, al fine di porle in vendita, senza che i negozi le acquistino direttamente, ma pagandole solo a vendita avvenuta eliminando così il rischio di invenduto.
Le prime di formule di Conto Vendita nacquero in Francia e si svilupparono sopratutto nei settori della moda.
Il Conto Vendita parte dalle intenzioni di 2 imprenditori legati da un’interesse comune, che è quello commercializzare merce al fine di raggiungere reciproci
vantaggi e soddisfazioni. A volte poi capita che il Produttore abbia grosse quantità di merci già pagate in magazzino e voglia trovare nuovi canali distributivi, il Conto Vendita in questo caso è ideale perché si muove su basi già vantaggiose ma che in presenza di merce già pagata (come quella presente nel magazzino del produttore) diventa veramente un’opportunità imbattibile priva di elementi oggettivamente negativi.

VANTAGGI PER TUTTI CON IL CONTO VENDITA

Il commerciante da parte sua potrà avere il negozio pieno di merce, riducendo l’indebitamento con l’interessata assistenza da parte del Produttore mettendosi al
riparo dal pericolo del magazzino invenduto. Ovviamente al momento dell’eventuale restituzione della merce in Conto Vendita il commerciante dovrà assicurarsi che la merce sia stata tenuta in buone condizioni e dovrà consegnare la merce con il relativo packaging originale.
Il commerciante ha un motivo in più per acquistare in Conto Vendita oltre a tutti quelli che abbiamo già avuto modo di valutare, il commerciante sarà messo al riparo dagli errori di valutazione del Prodotto, può magari non piacere e non corrispondere alle esigenze del mercato. Questa valutazione sarà a carico del Produttore che comunque attraverso i propri consulenti ha maggiori conoscenze delle tendenze rispetto ad un commerciante.

Caratteristiche del Conto Vendita

1) Il Conto Vendita aiuta il Produttore a diffondere su più mercati i suoi Prodotti.
2) i Prodotti sono fornite in conto vendita nel negozio del Commerciante.
3) Con il Conto Vendita la merce resta di proprietà del Produttore.
4) Il Produttore può scegliere il negoziante ritenuto più adatto alla commercializzazione del Prodotto
5) Il Produttore può stabilire il prezzo consigliato del prodotto commercializzato in Conto Vendita
6) La pubblicità e la promozione del Prodotto rimane sempre a carico del Produttore

ll contratto di Conto Vendita è l’accordo un’ azienda, affida i propri Prodotti ad un negoziante che si impegnerà a pagarne il valore solo al momento della vendita al Cliente finale, entro una data il negoziante dovrà riconsegnare la merce invenduta acquisendo così il diritto a non pagarla.
La restituzione dell’invenduto è un’obbligazione che può essere stralciata attraverso un’accordo tra le parti. La mancanza di tale clausola non costituisce elemento essenziale dell’accordo stesso.
Il Contratto di Conto Vendita è disciplinato dall’art. 1556 CC e dalle norme ad esso collegate. Il Commerciante diventa proprietario della merce solo al momento del prezzo pattuito ma esso dispone dei beni, la conserva in luoghi commercialmente adatti e nel caso di danneggiamento è tenuto a pagare al Produttore il prezzo per intero. Con questa tipologia di accordo di Conto Vendita un’Azienda Produttrice mette a disposizione di un commerciante una fornitura di Prodotti, che
verranno pagati solo a vendita al Cliente finale avvenuta. In caso di mancata vendita il commerciante potrà restituire la merce in giacenza e a seconda degli accordi potrà ottenerne di nuova.
Il Conto Vendita è utilizzato principalmente dagli operatori dei settori moda e abbigliamento, con eccezioni nel settore dell’arredamento, dei prodotti per la casa e l’alimentare, ma obiettivamente è estendibile ad ogni settore merceologico. Aprire un’attività commerciale fornisce parecchie incognite per gli imprenditori, una di queste è rappresentata dalle rimanenze di magazzino che possono essere veramente ingombranti, anche dal punto di vistafiscale ed economico, bloccando così la forza liquida necessaria per il funzionamento del negozio.
Il Conto Vendita di fatto non trasferisce la titolarità dei Prodotti ma solamente il luogo di conservazione ed immagazzinamento dei Prodotti stessi.
Il vantaggio dei Produttori è che vedranno implementare la propria rete distributiva a prezzi irrisori ( riduzione degli agenti commercio e delle
strutture distributive classiche ), mentre con il Conto Vendita il commerciante non risponde dell’eventuale invenduto e i tempi di
pagamento sono leggermente più lunghi.
Il Conto Vendita non necessita della forma scritta ma per evitare future discussione è meglio chiarire i termini della fornitura. Ovviamente anche le merci in Conto Vendita viaggiano con il Documento di Trasporto (Ddt) con la menzione scritta che la merce viene consegnata in Conto Estimatorio o Conto Vendita.
La data di consegna è fondamentale per determinare con esattezza i termini di consegna dell’eventuale invenduto mediante i termini che verranno stipulati tra le parti.Nel momento delle vendite, riscontrate con cadenza quindicinale, mensileo bimestrale ( a seconda degli accordi di Conto Vendita ) il Commerciante dovrà comunicare al Produttore le merci vendute e il loro relativo valore. Il fornitore quindi emette fattura che verrà saldata dal commerciante nei termini pattuiti dall’accordo di Conto Vendita.
Dopo un certo periodo, solitamente dopo 4/6 mesi il commerciante dovrà redarre un documento inventariale dove vengono trascritte le merci invendute e il valore delle rimanenze del Conto Vendita e quindi restituire la merce al Produttore che a seconda degli accordi provvederà a sostituirla
con forniture più attuali. La forza delle aziende Produttrici, in special modo quelle di dimensione multinazionale impongo acquisti minimi che possono davvero strozzare il commerciante che non può neanche più contare sulla concessione di pagamenti dilazionati, come fino a qualche anno fa, ma che si vedono
costretti a pagare le forniture alla consegna in contrassegno o addirittura inanticipo al momento dell’ordine.
Il commerciante oltre a dover pagare le merci in questi termini, riceve la merce diventandone titolare mettendosi nei guai nel caso di cospicuiinvenduti accrescendo il magazzino.

Con il Conto Vendita è tutto diverso il commerciante avrà termini di pagamento più lunghi,zero rimanenze e genererà un circolo virtuoso che nel breve e medio termine agevolerà anche il Produttore che ha creduto nella sua attività. Solitamente la restituzione dell’invenduto avviene dopo i saldi.
Il Conto Vendita tranquillizza il commerciante che punterà con maggiore entusiasmo sulla merce del Produttore, senza l’incubo delle rimanenze di
magazzino. Il Conto Vendita rende possibile l’avvio di una nuova impresa commerciale, riducendo sensibilmente i costi d’avvio contenendo i rischi
finanziari e può essere una buona soluzione per i nuovi imprenditori.Il rischio dell’invenduto ricade però sulle spalle del Produttore, che
comunque ha le spalle più larghe del commerciante, e il costo di produzione stesso è più basso, con un margine più alto ed incide meno sui
conti del Produttore, che sui conti del negoziante che acquista il prodotto a prezzo di acquisto (quindi superiore la prezzo di produzione).

Il Conto Vendita solitamente viene concesso dai Produttori e molto meno da parte dei grossisti in quanto hanno una marginalità più bassa e che
devono acquistare per smerciare senza avere così importanti scorte di magazzino anche in virtù che essi acquistano la quantità di merce
necessaria a rifornire una clientela predefinita che subirà aumenti solitamente programmati.

Il rapporto di Conto Vendita si basa sui seguenti passaggi: 

la consegna dei Prodotti;
La commercializzazione dei Prodotti consegnati
la rendicontazione periodica dei Prodotti Venduti;
la restituzione dei Prodotti invenduti nelle tempistiche concordate.

richiedi una spiegazione accurata del metodo di vendita Sales Italia

sarai ricontattato da un nostro consulente

Leggi tutto

2019-03-06T01:24:42+01:00